Questione di Stile


23-03-10 TESSERA OBBLIGATORIA
23 marzo 2010, 20:31
Filed under: No alla TESSERA del TIFOSO!
 

23-03-2010 Tessera del tifoso, meglio essere chiari e spiegare ai tifosi che dalla prossima stagione la famosa “card” sarà obbligatoria per chi vuole fare l’abbonamento (anzi lo sostituirà) e sarà egualmente indispensabile per chi vorrà andare in trasferta al seguito della sua squadra del cuore e seguire la partita nel settore ospite (si può acquistare però un biglietto per un altro settore, sempre che sia disponibile). Questo non è stato detto dopo la riunione della scorsa settimana al Viminale, sinora c’è stata poca comunicazione, molta confusione che ha scatenato anche proteste di piazza: dalla prossima stagione calcistica, i club saranno obbligati a sostituire l’abbonamento con la tessera del tifoso (che in più ha la fotografia, tanto chi fa l’abbonamento è già costretto a dare i suoi dati anagrafici e quindi cade l’ipotesi di un’ ulteriore schedatura). I tifosi che non accettano, non potranno avere l’abbonamento. Viminale e Lega Calcio dovrebbero fare chiarezza. Non è una cosa facoltativa, interessa decine di migliaia di persone. Inoltre, merita ricordare come non potranno avere la tessera le persone con Daspo o misura di prevenzione in vigore, nonchè i condannati per i reati da stadio negli ultimi 5 anni (in questo caso il periodo di Daspo scontato è decurtato dai 5 anni). Prima si spiega, meglio è. I club si stanno attrezzando: Milan, Inter e Siena già lo hanno fatto, Fiorentina e Juventus sono a buon punto. Gli altri, non hanno alcuna alternativa (e speriamo solo che nessuno ci speculi).

Ci è stato assicurato, da fonti del Viminale, che stavolta non ci saranno più deroghe. Il ministro Roberto Maroni non farà alcun passo indietro. Dopo il summit dell’altro giorno, ora sono previsti tavoli tecnici, e un’altra riunione (l’ultima?) più avanti. Bisogna trovare soprattutto un sistema, anche informatico, che sia compatibile in tutti gli stadi: ogni impianto infatti avrà dei varchi dedicati ai possessori della tessera del tifoso. E che succederà con le trasferte proibite? Dovrebbero essere pochissime, in tutto circa una decina all’anno, mentre ancora in questa travagliata stagione ci sono stati numerosi stop che hanno colpito soprattutto i tifosi di Atalanta, Roma, Napoli e Genoa. Così come in futuro non ci dovrebbero più essere quelle restrizioni, sovente assurde, nella vendita dei biglietti (solo residenti in Regione, o provincia, un tagliando a testa, niente stranieri, eccetera) che hanno scatenato sovente le proteste di tifosi. O, almeno, diciamo che le restrizioni dovrebbero diminuire di molto. Tutto dovrebbe essere più facile con la tessera del tifoso. Che sarà gratis, o a basso costo. Anche perchè, non dimentichiamolo, interesserà i sostenitori più fedeli. Un esempio, per capire meglio: il Casms ha chiuso la trasferta a Bologna ai tifosi della Roma dopo gli incidenti di Livorno. Cosa sarebbe successo se la tessera del tifoso fosse già stata in vigore? La trasferta sarebbe stata aperta. Ma la tessera dovrà essere revocata a chi viene scoperto a commettere incidenti, o devastazioni sui treni, o saccheggi negli autogrill. Chiaro? Lo speriamo. Così come speriamo che, come promesso, prima o poi vogliono ascoltare anche la voce dei tifosi. Coraggio dunque. E preparate le foto tessera per fare l’abbonamento…

Platini resta in Uefa, via libera per Blatter
Michel Platini è pronto a ricandidarsi alla presidenza della Uefa. Secondo “L’Equipe”, Le Roi annuncerà ufficialmente di voler correre per un nuovo mandato di quattro anni giovedì prossimo, in occasione del Congresso della Uefa a Tel Aviv. La sua battaglia per il fair-play finanziario e l’aver ottenuto anche l’appoggio della Federcalcio tedesca potrebbero trasformare le elezioni del prossimo anno in un plebiscito a favore della conferma di Platini. Blatter, 73 anni, in carica dal 1998, ha già iniziato la campagna elettorale: è stato in Arabia Saudita, ora andrà in Giordania e Israele. Il prossimo anno, quando si vota, non avrà un rivale pericoloso come Platini.

Bocce, e ora un Mondiale nel nuovo centro-gioiello
Una grande soddisfazione per Romolo Rizzoli, presidente delle bocce, in Italia e nel mondo. Il nuovo Centro federale di Roma, zona Eur, è una realtà: è stato inaugurato la scorsa settimana dal sindaco Gianni Alemanno, presente anche tutto il vertice del Coni (Petrucci e Pagnozzi). Un impianto che è un gioiellino, ancora da completare. Si tratta di un impianto dotato di numerosi servizi (c’è anche una foresteria e un ristorante), unico al mondo per questo sport, che dispone di 24 campi di gioco per tutte le specialità. Adesso Rizzoli sta pensando di organizzare proprio alla Coverciano delle bocce un campionato mondiale: probabile a settembre, probabile che riguarda la specialità raffa, la più diffusa in Italia. Inoltre in occasione del Mondiale si terrebbe anche il congresso della Cbi, confederazione boccistica internazionale. Si occupa della raffa e il presidente è Rizzoli.

Annunci

Lascia un commento so far
Lascia un commento



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: